Archivio

Archivio per la categoria ‘Curiosità’

Avete ragione! non ho più scritto…

4 Ottobre 2008 8 commenti

Ha ragione Ivy… che mi saluta da tempo...

Ha ragione Giada che mi ha scritto il 10 Agosto…

E’ successo un grave imprevvisto.

Mio padre sta male, ragione sempre meno ed io ho trascorso il tempo a dare una mano a lui e a mamma.

Ma è così.

La vita lascia senza parole…e talvolta senza fiato.

Ho appena ripreso un corso di aggiornamento e mio padre s’è aggravato. Così… ho dovuto a malicuore rinunciare.

Sono riuscita ada andare al mare a passeggiare in acqua solo stamattina.

Oggi riprendo a scrivere e spero di salutare di nuovo tutti.

Un bacio grande

a Ivy, Ale, Ely, Giada, Patty, Angel, Roby, Procopio, Stellina 12 (che non ho incontrato quest’estste e mi dispiace)… e chiedo scusa alle persone che ho dimenticato.

e a proposito… la lavatrice… è ancora guasta…

Categorie:Curiosità Tag:

mi spiace davvero…

27 Giugno 2008 10 commenti
Categorie:Curiosità Tag: , ,

Lombricologia…

26 Maggio 2008 11 commenti

Crescono, e sono anche rapidi ogni giorno li riconto e da 18 avantieri oggi sono 23…

Aumentano di numero e di dimensioni… fra un pò avrò un vero allevamento…

 

Prosegui la lettura…

Categorie:Curiosità Tag:

C’è chi ruba… in casa propria e in casa d’altri…

12 Gennaio 2008 17 commenti

E’ brutto rubare.

E’ indegno. Non lo tollero, se non per fame.

Non stimo chi ruba in casa propria o in casa d’altri.

Prosegui la lettura…

Categorie:Curiosità Tag:

Circondata dalle anatre…

30 Ottobre 2007 13 commenti

Mi reco al mare, alla bella casetta che ha, a lungo, ospitato i miei genitori.

Ho con me una sacchetta di pane secco portato per dare qualcosa da mangiare alle anatre… devono essere le figlie o le pronipoti di quelle che mi avevano rallegrato l’anno passato.

La maggior parte sono germani reali e come mi vedono arrivare si scaraventano verso me.

Lego il cagnolino un pò distante perché altrimenti  fa strage.

Inizio a sbriciolare il pane secco.

Le anatre sono troppe per la mia sacca di pane. Cerco di dare qualcosa a tutte, ma, come sempre, c’è qualcuna che afferra i pezzi di pane con rapidità.

Tempo dieci minuti o poco più ho finito tutto il pane.

Le anatre non hanno paura, mi circondano.

Mi allontano appena teminato.

In lontananza una famigliola, suppongo di tedeschi sta facendo il bagno.

Un simpatico bimbo di credo due anni o anche meno, bisticcia con un asciugamano tentando di coprirsi.

C’è freddo, per me, e lo osservo.

Io, mamma italiana, mi sarei scaraventata ad aiutarlo a coprirsi.

La sua nenache lo guardava.

Il bimbo dopo un certo girellare intorno all’asciugamano è riuscito nell’intento.

Ho pensato a mio figlio, sarei corsa a dargli una mano…

e avrei sbagliato.

 

Prosegui la lettura…

Alla fine… lo ho acquistato

13 Settembre 2007 9 commenti

Ho comprato un metal detector con l’illusione di poter ritrovare i due mazzi di chiavi smarrite al mare.

 

Non mi sembra un oggetto affidabile, però… con la mia solita mania di risparmiare ho acquistato il modello più economico.

 

Che fare?

 

Da due giorni lo rimiro nella sua scatola… poi Diego curiosissimo ha aperto il pacco (gigantesco, per un oggetto minuscolo) e ha montato  l’arnese.

 

Senza macchina (dal meccanico, questa volta) non ho potuto ancora provare le capacità del metal detector.

 

Sono un pò delusa. Le prove fatte in casa sono state totamente insoddisfacenti. Non si percepivano metalli nemmeno… sotto un foglio di giornale!

 

Mi sento un’affarista fallita… 

 

 

Prosegui la lettura…

Categorie:Curiosità Tag: ,

Il colpo di calore

23 Agosto 2006 14 commenti


Gita furori porta a Sant’Elia, con i ragazzi ospiti al B&B.

Passeggiata domenicale al mercatino e poi alla spiaggetta (sotto la torre del prezzemolo) poco conosciuta a Cagliari, ma deliziosa, riparata dal maestrale.

C’è caldo, ma neanche 40°, forse 33, 34.

Il cellulare dopo un onorato servizio di tre anni si surriscalda. Il segnale muto.

Mentre abbandono la spiaggia perché cagnolino e figlio mi aspettano per pranzo mi accorgo della mancanza del segnale. Non ci penso. Sarà scarico, immagino.

No. Si è proprio fuso. Insieme a lui sono evaporati tutti i numeri di telefono.

Tolgo la scheda da cui mancano gli ultimi trenta numeri inseriti… sono tutti nella memoria del defunto.

Naturalmente <bgli ultimi numeri sono quelli che uso di più.

Che fare?
Alcuni li recupero (uno o due) chiamando i numeri di rete fissa. Qualcuno scrivendo email d’aiuto.

Tutti i giorni tento di accendere il moribondo. Il “defunto” dopo una settimana comincia a dare qualche segno di risveglio.

Ai dieci giorni di coma si riprende e sorride. Gli rimetto la scheda.
Troppo presto. Altri giorni di coma.

Quando ormai avevo deciso di portarlo al suo cimitero (a Quartucciu, proprio fronte cimitero, un signore, che li aggiusta, li prende gratis per usarli come parti di ricambio) si riprende e vomita tutti i vecchi numeri per cui avevo perso le speranze.

Carta e penna, come ha suggetito Stellina: tutti i numeri su una rubrica cartacea!

Categorie:Curiosità Tag: ,

Dove sei?

10 Agosto 2006 14 commenti

- Ad Hammamet? Spero che sia in un hotel italiano! E non in un hotel tedesco!
Il clima è come quello di Cagliari, un pò umido… ma quando torni a Roma? Eh! Ma che fatica! Io vado a Milano i prossimi giorni, ero a Villasìmius… e ragazze sono ancora lì… pensa che entri in mare e ti vedi i piedi….

Il pachiderma che urlava al cellulare, in comunicazione con l’altra sponda del Mediterraneo, terminata la prima lunga inutilissima telefonata ne ha iniziato subito un’altra…

Tentavo di leggere un libro di Fred Vargas (chi è morto alzi la mano)… inutilmente.

Ho dovuto sorbire comunicazioni internazionali, satellitari, locali, lettura a voce squillante di sms (o MMS o che dir si voglia).

Ho chiuso il libro e sono entrata a fare due passi in acqua dove, a detta di molti bagnanti, era pieno di meduse… quelle che bruciano…

Non ho visto le meduse, non le ho sentite, e comunque dopo poco, sono scappata.

Categorie:Curiosità Tag:

ho già cominciato..

10 Febbraio 2006 10 commenti

a sminuzzare l’alloro, come suggerisce…

Favelines Nenè…
ed ecco il testo rubato nel suo blog, nel post:

http://falivenes.blog.tiscali.it/nj2418502/

Occorrente una manciata di foglie di alloro (vanno bene anche secche) spruzzatele con l?acqua del rubinetto di casa (assolutamente non la minerale).

Prendete la manciata di foglie e spargetela sul vostro letto poi, prima di addormentarvi ripetete per tre volte questa formula:

? S. Valentino, S. Valentino S. Valentino, ti prego mostrami l?uomo del mio destino”.

dovete fare tutto questo la notte del 13 febbraio e prima dell’alba del 14 lo sognerete.

La ricetta è certa e collaudata, i risultati sicuri.

*** *** *** ***

Sono partita oggi, così mi preparo meglio. Ne ho sminuzzato tre. Mi sembra il numero adatto ad una strega.

Il profumo dell’alloro è incredibile.
Servirà accendere anche l’incenso?

Un bacio a tutti
Riferimenti: alla ricerca dell’uomo silenzioso…

Categorie:Curiosità Tag:

Alleva una pecora in multi proprietà…

28 Novembre 2005 11 commenti

http://www.sardiniafarm.com/

dal sito Sardinia farm una notizia curiosa, un?idea imprenditoriale interessante e da divulgare:

Si può allevare una pecora intera o solo sue parti e averne in cambio ottimo (squisitissimo) formaggio.
Garantisco, lo ho assaggiato!

Sono stata ad un meeting di un noto gruppo politico sardo ed ho assistito ad una presentazione di nuove imprese.

Il giovane presentatore, quasi un attore comico, ci ha intrattenuto descrivendo la nuova iniziativa.

ALLEVA UNA PECORA A DISTANZA.

La pecora in multiproprietà costa 130 ?/anno e produce tre forme di formaggio pecorino da due kili l?una.
Se si alleva una pecora intera il costo è 390 ?/anno e produce 20 Kg di formaggio.

Visitate il sito dove campeggia il simpatico pastore (Sig. Emilio) imprenditore che vi garantirà formaggio di sicuro successo fra gli amici.

allo stesso tempo si può pensare di adottare, suppongo per una cifra più economica, una gallina… allevata a terra, ed avere in cambio le uova.

Riferimenti: Il sito della multiproprietà…

Categorie:Curiosità Tag: , , ,